AMARO-TIMAUCLEULIS 0-3 A TAVOLINO

La Commissione Disciplinare della FIGC regionale ha inflitto lo 0-3 a tavolino all’Amaro in relazione alla partita della seconda giornata con il Timaucleulis, sospesa al 45′ sullo 0-2 per un guasto all’impianto di illuminazione. Il Timaucleulis aveva presentato reclamo.
La società Amaro, che non ha presentato alcuna difesa nè ha chiesto di essere sentita, è stata considerata oggettivamente responsabile della sospensione definitiva.
L’intera sentenza si può trovare a questo link: www.figclnd-fvg.org/comunicati/printable.php?Rif=686.

61 Comments

  • Posted 13 Giugno 2011 18:46 0Likes
    by spillo

    incredibile….hò dovuto leggere l’articolo per ben 3 volte perchè mi sembrava un brutto sogno.
    a caldo dico solo un paio di cose
    -spero che la società AMARO non faccia contro-ricorso e i soldi li metta a disposizione alla squadra per stare in gruppo e divertirci tutti assieme facendo delle belle griglie e delle belle cantate
    -spero che i miei giocatori leggendo l’articolo non si abbattino anzi trovino ancora più voglia e forza per giocare come ieri contro il Castello
    -stiamo portando nel campionato carnico tutte le più brutte cose della serie A(manca solo ormai il calcio scommesse visto che i ricorsi ormai vanno di moda)
    -voglio fare i complimenti ai due dirigenti del TIMAU che così sapientemente hanno portato avanti e vinto il ricorso
    -non vorrei essere nei panni del povero arbitro che dirigerà il ritorno.
    un saluto a tutti sperando di non avervi annoiato
    Buon campionato a tutti …….cercate di divertirvi.

  • Posted 13 Giugno 2011 21:07 0Likes
    by Paola

    Spillo, son sicura che ci rifaremo nelle prossime partite e faremo vedere a tutti chi si meritava di vincere!!!

  • Posted 13 Giugno 2011 21:29 0Likes
    by Mario

    Ora toccherà portare un elettricista per ogni partita giocata in casa…
    Complimenti alla dirigenza del Timau per la sportività…..

  • Posted 13 Giugno 2011 22:41 0Likes
    by Stefano Molin

    Stai sereno, Spillo.. Alla fine i conti torneranno..

  • Posted 13 Giugno 2011 23:39 0Likes
    by Gabriel

    ” evidenziando come le problematiche di illuminazione abbiano colpito solo l’impianto di gara e non, per esempio, chiosco e spogliatoi, che hanno sempre ricevuto la fornitura di corrente elettrica.”

    mi chiedo se questa motivazione non sia imbarazzante, è come dire nel caso ci sia un diluvio e il campo è inzuppato si vada nel giardino di casa a provare se il pallone effettivamente rimbalzi …

    per non dire che sempre con la stessa motivazione ( a mio giudizio imbrazzante e lo ripeto ) si voglia far credere che la luce sia stata spenta apposta …

    Imbazzancleulis

  • Posted 13 Giugno 2011 23:43 0Likes
    by Monai

    Notizia ansa: il timau farà ricorso per il black out di new york del 1965…..
    si poteva riprendere la partita dal secondo tempo sul 2 a 0…o forse quest opzione faceva paura.
    Forza Amaro al ritorno butteremo tutti i palloni nel fiume così faremo ricorso anche noi

  • Posted 14 Giugno 2011 07:13 0Likes
    by Bruno Tavosanis

    “Spillo” (commento #1) è Angelo Spiluttini, l’allenatore dell’Amaro. Precisazione doverosa per chi non è proprio un “campionatocarnicomane”…
    @Monai: solo fra i professionisti si riprende la partita dal minuto della sospensione. Fra i dilettanti si riparte da zero anche se, ipotesi, una squadra vince 6-0 all’89’ e la pioggia (o l’impianto di illuminazione saltato…) impedisce la continuazione della gara.

  • Posted 14 Giugno 2011 09:23 0Likes
    by bruno contin

    rif. post 1. comunque “ho” io lo metterei senza accento e poi conterei fino a 100.

  • Posted 14 Giugno 2011 09:37 0Likes
    by Bruno Tavosanis

    Mi permetto una considerazione, rivolta alla società Amaro: se un cittadino viene chiamato in un’aula di tribunale per rispondere di un’accusa che ritiene assurda e pensa di essere assolutamente innocente, deve comunque dimostrarlo. Non può non presentarsi solo perché è convinto che lo assolveranno. Perchè, al contrario, molto probabilmente lo condanneranno.
    Quindi, tornando al piccolo mondo del nostro calcio, mi chiedo: perché, al momento della notifica del reclamo, non è stata presentata alcuna difesa e non c’è stata la richiesta di essere ascoltati (questo almeno dice la sentenza)?
    Sia chiaro, resto del tutto d’accordo sul fatto che sia ampiamente preferibile vincere le partite sul campo. Lo 0-3 a tavolino è sempre e comunque una nota stonata, anche se a volte inevitabile.

  • Posted 14 Giugno 2011 11:15 0Likes
    by Gabriele

    Le prove di difesa stanno tutte nel referto dell’albitro e nella decisione della figc tolmezzo ( mi chiedo che figura ha fatto se la sua decisione è stata ribaltata cosi facilmente ) “Visto il referto arbitrale; preso atto che la gara in epigrafe è stata sospesa al 45’ del 1° tempo; preso atto dei molteplici interventi dei dirigenti della società A.S.D. Amaro senza esito; si delibera la ripetizione della gara; si trasmettono gli atti alla Delegazione per quanto di competenza.”

    “Lo 0-3 a tavolino è sempre e comunque una nota stonata, anche se a volte inevitabile.” Non credo sia questo il caso ( sempre a mio parere ) dove per un guasto ai fari causa forte temporale venga sospesa la partita e addirittura si presenta un ricorso alla figc regionale

    ahhhh da che stin lant a fiìni

  • Posted 14 Giugno 2011 11:45 0Likes
    by francesco del stabile

    Dopo molti anni intervengo nuovamente sul sito in quanto direttamente chiamato in causa (quale dirigente del TC e redattore del ricorso) da alcune considerazioni che, per educazione, definisco “fuori luogo”. Preliminarmente faccio osservare che prima di proporre il ricorso avevamo preavvertito i dirigenti dell’Amaro i quali ci hanno rispoto che non avrebbero fatto nulla e avrebbero accettato il responso. In secondo luogo, se qualcuno che parla “a vanvera” si fosse premurato di leggere il ricorso (regolarmente notificato) avrebbe visto come si sottolineava la correttezza del comportamento dell’Amaro e la serietà della sua dirigenza. Tuttavia costituisce principio del regolamento di giustizia sportiva che la società ospitante deve garantire la funzionalità dell’impianto di gioco e la sua fruibilità. ed è proprio in base a questo che i giudici hanno deciso. Mi discpiace non aver vinto sul campo (per la cronaca il >TC vinceva 2-0 alla fine del primo tempo) ma i principi sono questi e purtroppo devono essere applicati. Ritengo fuori luogo e addirittura “diseducative” certe affermazioni di un allenatore (“non vorrei essere nei panni ….”) che invece di dimostrarsio uomo di sport e quindi educatore, incita alla “guerra santa”.

  • Posted 14 Giugno 2011 12:44 0Likes
    by strazimirro

    Il principio di regolamento sportivo parla chiaro , ma i principi di moralita’ nella vita sono ben altri … se la societa’ riteneva il comportamento della Societa’ Amaro corretto, perche’ fare ricorso?
    I regolamenti vanno rispettati, sia chiaro , ma nella vita il buon senso e’ sicuramente piu’ importante.
    Sicuramente agli occhi degli estranei (come me) la società Timau non ha fatto una bella figura, il ricorso presuppone la volonta’ di anteporre il risultato al buon senso. Buon campionato.

  • Posted 14 Giugno 2011 13:21 0Likes
    by Ricky

    Essendo stato presente alla Partita come spettatore, posso dire che l’Amaro ha fatto di tutto per poter continuare a giocare, sul posto c’erano 2 elettricisti che hanno provato di tutto. Anche nel Chiosco saltava la luce 🙂 In Passato con gli Under della Moggese più di una volta a Cavazzo abbiam dovuto interrompere la partita per problemi all’impianto elettrico e la partita è stata rigiocata dallo 0-0. Questa decisione porterà molte conseguenze strane e tutte a rovinare il bel calcio…

  • Posted 14 Giugno 2011 13:41 0Likes
    by Giulio Fornasiere

    Visto le inevitabili e comprensibili polemiche che sempre si porta dietro una decisione “a tavolino”, spero ci sia dal prossimo campionato la decisione di riprendere le gare dal minuto in cui vengono interrotte e dal risultato al momento della sospensione, qualora questa avvenga!

  • Posted 14 Giugno 2011 13:51 0Likes
    by Bruno Tavosanis

    Come ho già spiegato prima, Giulio, questa possibilità esiste solo nel calcio pro. Presumo che il motivo possa essere spiegato con un esempio (lo so, ne faccio tanti, ma ritengo aiutino a comprendere meglio): metti che San Pietro-Il Castello venga interrotta all’80’; i gemonesi, a metà settimana, dovrebbero prendersi mezza giornata di ferie per salire a Presenaio e giocare dieci minuti. Credo, quindi, prevalga la considerazione che non si possa chiedere ad un dilettante di avere la stessa disponibilità di chi è pagato solo per giocare, con il sacrificio di farsi tanti chilometri e bruciare ore di lavoro. Si ipotizza, immagino, che ad un dilettante interessi soprattutto divertirsi e quindi se fa tutto ‘sto casino per liberarsi, poi si aspetta di giocare molto più di 10′, senza considerare i costi dell’arbitro, dell’illuminazione e il mancato introito al botteghino e al chiosco (chi pagherebbe per vedere 10′?). Certo, non mancano le controindicazioni (spiegate nel mio post precedente con il caso del 6-0 all’89’), ma l’attuale norma mi pare la migliore delle soluzioni possibili.

  • Posted 14 Giugno 2011 14:55 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Ciao a tutti…. a mio avviso l’errore è del Giudice di Tolmezzo. Pur sapendo che la sua decisione era contro le regole, forse per suo quieto vivere, ha forzato la mano. Se avesse convocato le società interessate, spiegando che non poteva fare diversamente, si sarebbe risolto, forse, con meno mugugni. Sono estraneo a qualunque società del Carnico e quindi ritengo di essere obiettivo … non posso dimenticare il pastrocchio della finale di Coppa Carnia.. era lo stesso Giudice? Forse subisce pressioni ? Lo chiedo a chi conosce il Campionato … Devo dire, comunque, senza entrare nel merito sportività su cui penso ci sia poco da discutere, che quanto stabilito dalla Commissione Regionale non possa essere fuori dall ‘ABC del Giudice Sportivo che non può e non deve inventarsi le regole, anche se può essere impopolare… il rimedio a volte è peggio del male….

  • Posted 14 Giugno 2011 15:25 0Likes
    by Luca Blasone

    E’ inutile ormai stare a perderci tempo..se c è un regolamento va seguito e c’è poco da fare..quello che non si comprende è il fatto che a quanto pare pensavano di essere stati imbrogliati e che ci fossimo divertiti a giocare con la corrente per sospendere la partita..Aver sentito frasi del tipo “non pagate la bolletta della luce ad Amaro” fa sorridere..Si possono trovare tutti gli escamotage possibili e immaginabili per vincere una partita..Ma il Carnico non è questo, non ha bisogno di prendere spunto dai campionati maggiori e dalle ingiustizie che vediamo ogni giorno..Lo spirito di questo campionato è rappresentato da divertimento,agonismo e dallo stare in compagnia, da un primo, da un secondo e da un “terzo tempo”..Il resto lasciamolo ai professionisti!Al ritorno speriamo di poter finalmente giocarcela sul campo..Buon campionato a tutti..e Forza Amaro!!

  • Posted 14 Giugno 2011 16:23 0Likes
    by Daniele

    Io vorrei fare una domanda a tutti coloro che ritengono ingiusta la decisione dello 0-3 a tavolino.Ma se avessero fatto rigiocare la partita,non è che dopo questo precedente,altre squadre potrebbero “prendere esempio” e in malafede,non il caso di Amaro,simulare un guasto all’impianto quando ormai sanno di perdere la partita?Tanto ce la fanno ripetere pensano…Magari verso il finale di satagione quando cè da decidere qualche verdetto ?A pensar male è peccato,ma a volte si azzecca…Dispiace,ma secondo me è stata presa la decisione giusta.Saluti.

  • Posted 14 Giugno 2011 16:48 0Likes
    by bruno contin

    Complimenti al post 17 e 18. Anche “spillo” a mente serena condividerà lo stesso pensiero. Per la frase “non pagate la bolletta della luce ad Amaro” è solo una battuta da chiosco. saluti

  • Posted 14 Giugno 2011 16:55 0Likes
    by Carlo

    Vorrei prendere spunto da una frase del sig. Spiluttini per commentare un aspetto della vicenda:
    “voglio fare i complimenti ai due dirigenti del TIMAU che così sapientemente hanno portato avanti e vinto il ricorso” (commento n. 1).

    In questa frase emerge palesemente tutta la rabbia con la quale il sig. Spiluttini (mal) accetta la decisione del Timau di fare ricorso. Sembra quasi che fare ricorso sia un’operazione che riguarda solo la serie A e che fare ricorso nel carnico sia “da codardi”. Ma stiamo scherzando? Il campionato carnico è ovviamente un campionato in cui ci si deve innanzitutto divertire e appassionare, ma è pur sempre un campionato FIGC e pertanto una manifestazione con delle regole e con dei punti in palio.
    Se, come mi pare intendere dalle parole del sig. Spiluttini, dobbiamo intendere il ricorso come un mezzo vigliacco tramite il quale le squadre tentano di rubare punti in classifica, allora possiamo chiudere baracca e divertirci unicamente nei tornei estivi di calcio a 5, calcio a 6 e calcio a 11 (nei tornei infatti non è prevista la possibilità di fare ricorso).
    La possibilità di fare ricorso dà importanza e il giusto tono di legalità ai campionati, a TUTTI i campionati; pertanto colui che fa ricorso non deve essere considerato come un coniglio, ma semplicemente come uno che vuole chiarezza e giustizia. I giudici sportivi, i ricorsi, i controricorsi e gli avvocati dello sporti sono previsti anche per il campionato carnico amatori, un campionato nel quale il risultato conta ancora meno che nel carnico FIGC!
    E’ troppo comodo, sig. Spiluttini, gettare la croce sui dirigenti del Timau: loro hanno semplicemente fatto il loro dovere. Non ha pensato che, nel caso si fosse ripetuta la partita, il Timau avrebbe dovuto accolarsi spese e fatiche per affrontare nuovamente una trasferta in quel di Amaro?

    Daniele (commento n. 18) ha perfettamente colto un altro importante aspetto della vicenda: e se qualcuno approfitta della decisione del giudice sportivo di Tolmezzo e in futuro simula un guasto all’impianto? Ecco un altro motivo per cui è stato giusto fare ricorso!

    Concludo con una domanda a Mario (commento n. 3): che cosa intendi tu per “sportività”? è forse anti-sportivo tentare di far valere le proprie ragioni davanti alla giustizia?

  • Posted 14 Giugno 2011 16:58 0Likes
    by Luca Blasone

    Hai ragione Daniele,per questo la partita andava a mio parere ripresa dal secondo tempo,ovvero nel momento in cui era stata bloccata, essendovi a disposizione 45 minuti ancora da giocare..Non era corretto ripeterla dall’inizio,come non è corretta la decisione del 3-0 a tavolino..Ma di fronte alla legge sappiamo che queste restano tutte opinioni..Mandi

  • Posted 14 Giugno 2011 18:42 0Likes
    by stefano

    io faccio i complimenti ai dirigenti del TC x il ricorso ,e il motivo lo capite leggendo bene il post 20. forza TIMAU,Società molto corretta e seria!!!

  • Posted 14 Giugno 2011 20:03 0Likes
    by filippo

    anche io penso che il timau abbia fatto bene a fare ricorso. dove è scritto che perchè siamo nei dilettanti i ricorsi non si fanno? lo fanno anche negli amatori!!! c’è un regolamento… bene ha fatto il timau. per me il problema è che il ricorso non doveva passare. la commissione poteva trovare una via di uscita come per la fina della coppa carnia e chiuso. per il post 16: visto che sono della bassa ti conosco bene, fai l’arbitro e tiri fuori la storia…per difendere la categoria…sei ancora in confusione…guarda sto link: http://www.acgradisca.com/forum/5-discussioni/489-lettera-aperta-alla-lcfc.html

  • Posted 14 Giugno 2011 20:20 0Likes
    by Strazimirro

    … io faccio invece un’altra considerazione riguardo gli interventi di carlo @20 e stefano @ 22 , fare ricorso e’ sicuramente una scelta ( fatta con sportivita’/buon senso/giusta/sbagliata decidetelo voi ) ma sicuramente non e’ un ” OBBLIGO” e secondo me non e’ un gesto sopra le righe che merita i “COMPLIMENTI” .
    Cerchiamo di non alimentare la cultura del “SOSPETTO” , “squadre che spengono l’impianto volontariamente se il risultato e’ negativo” … fatemi il piacere

  • Posted 14 Giugno 2011 20:32 0Likes
    by Redazione

    Per Filippo: che c’entra con l’argomento in discussione la tua ultima considerazione? Concederemo ovviamente il diritto di replica, ma poi la chiudiamo qui, visto che siamo totalmente OT.

  • Posted 14 Giugno 2011 20:37 0Likes
    by michel

    ….allora caro stazimirro alimentiamo la tua di cultura, ovvero che solo il tuo pensiero è quello moralmente corretto, da dove poi derivi questa certezza solo tu lo sai, grande moralista….

  • Posted 14 Giugno 2011 21:07 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    La redazione voleva dire: OUT, probabilmente…. nessuna replica per rispetto al Carnico, con la C maiuscola…. ho scelto di vivere qui per amore della Carnia e non mi rovino la vita… la lettera del signor Filippo è rimasta morta anche per la LCFC … quindi … tutto ok. ribadisco il concetto del Giudice, non per difendere alcuna categoria, visto che l’arbitro si è limitato a chiudere la gara e a scrivere quanto successo.
    A volte meglio tenere chiusa la bocca e dare un’impressione, che aprirla e togliere ogni dubbio…. e tu l’hai tolto, Filippo. Infine un commento sulla cultura del sospetto… Per fortuna, e ne sono convinto, sono tutti pensieri fuorviati dall’agonismo … che fa parte del gioco… a mente fredda nessuno lo pensa ….. Mi scuso con la Redazione e tutti i partecipanti per il commento sulla partita del Gradisca…. non pensavo di turbare un blog con scopi ben più elevati… non lo farò più …

  • Posted 14 Giugno 2011 21:11 0Likes
    by Redazione

    Per Maurizio: OT è l’acronimo di Off Topic, che nel mondo Internet significa “fuori tema”. Nessun turbamento e i tuoi contributi saranno sempre graditi

  • Posted 14 Giugno 2011 21:14 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Scusa l’ignoranza… preferisco Friulano e Carnico all’inglese … (Nota della Redazione: 😀)

  • Posted 14 Giugno 2011 21:19 0Likes
    by Davide

    Siii facciamo ricorsi per ogni cosa, anche gli amatori fanno ricorso? SOLO perche il campionato carnico è fatto da uomini che non sanno parlare, senza RAZIO, non sanno accordarsi:
    Se i dirigenti dei Timau avessero chiesto ai dirigenti dell’amaro: “ma la partita la rifacciamo quindi, non è che ci fate fare subito 2 goal e giochiamo a calcio vero solo 45 minuti, e per gli altri 45 minuti ci alleniamo, insieme,(facendo giocare chi non gioca mai magari) e senza tirare in porta”
    Cosa avrebbero risposto i dirigenti dell’Amaro se sono uomini con raziocinio avrebbero detto CERTO! E il timau non avrebbe speso i soldi del ricorso, che immagino siano ben più dei soldi della benzina per tornare ad amaro..
    Imparate a fare una telefonata di cortesia tra VICINI DI CASA quali siamo e le polemiche non ci saranno più, CRESCETE!!!!

  • Posted 14 Giugno 2011 21:27 0Likes
    by michel

    ….ma davide….su che albero vivi???

  • Posted 14 Giugno 2011 21:28 0Likes
    by Davide

    Su un albero con gente CIVILE io…. (Nota della Redazione: e chiudiamo qui pure questa)

  • Posted 14 Giugno 2011 22:14 0Likes
    by Filippo

    gentile redazione non volevo andare fuori tema. scusate.
    ma il sig mesaglio fa l’arbitro e dicendo che forse il giudice sportivo di Tolmezzo subisce pressioni non dice poco…nella vita ho visto spesso che chi ha il sospetto ha il difetto! nella finale della coppa si parlava di un errore tecnico dell’arbitro. tutto qui.
    tornando alla vicenda, ribadisco che il timau ben ha fatto, e male ha fatto l’amaro a non difendersi. il guasto era reale? perché dire di no. non saranno riusciti a riparare e bon.
    gioco nella bassa ma giro la carnia e ci sono solo persone oneste. alimentare sospetti non fa bene a nessuno. forse se eravamo a fine campionato e il timau era salvo non faceva ricorso. avrebbe sbagliato! se c’è un regolamento lo devi sempre seguire.
    scusate ancora e buon carnico a tutti

  • Posted 14 Giugno 2011 22:14 0Likes
    by spillo

    …..purtroppo non era un sogno…è passato un giorno e voglio ribadire quello che ho (va bene Contin? )scritto ieri sera precisando la frase “non vorrei essere l’arbitro del ritorno”.
    Non volevo incitare alla violenza o “alla Guerra Santa” ma volevo dire che la partita di ritorno non sarà facile da arbitrare viste le polemiche di questi giorni e l’agonismo acceso che ci sarà quel giorno
    All’Amaro resta una settimana difficile ,3 sconfitte in una settimana 2 sul campo e una a tavolino ci tocca pensare a domenica, ci tocca riflettere sui nostri errori e capire che nel calcio come nella vita i più svegli vanno avanti.Personalmente il ricorso non l’avrei fatto comunque i dirigenti del Timau non hanno fatto niente di illegale li ringrazio a nome di tanti perchè ci hanno insegnato una cosa nuova(saranno ricordati per tanti anni)
    Concludo dicendo che sono fiero di essere l’allenatore dell’amaro e di avere la fortuna di allenare ragazzi come LUCA BLASONE (commento 17)che anche nei momenti più difficili ti danno la forza di non mollare.

    buon campionato a tutti…..

  • Posted 14 Giugno 2011 22:39 0Likes
    by Massimo Di Centa

    Cosa altro aggiungere ad una vicenda che può essere interpretata da due punti di vista? Per me l’Amaro ha commesso un’imperdonabile leggerezza rimanendo nel suo immobilismo. Agendo avrebbe fatto automaticamente scattare le norme in materia che regolano il calcio dilettantistico. Il Timaucleulis ha esercitato un suo diritto che può aver infranto, magari, qualche regola di etica sportiva ma in sostanza non ha commesso nessuna prevaricazione atta a forzare il regolamento. Quindi, come si vede, l’interpretazione che si può dare alla vicenda è bilaterale. Però credo che alcuni post vadano sottolineati: il n. 17 di Luca Blasone, per esempio, bravo giocatore e ragazzo intelligente (ma non avevo dubbi…); il n 34 di Spillo che specificando il senso del discorso relativo all’arbitro si è risparmiato una tiratina di orecchi che avrei voluto (bonariamente) dargli perché la stessa frase nel post n. 1 poteva dare adito a interpretazioni non propriamente civili (anche se conoscendo Angelo, alias Spillo, personalmente avevo già capito il senso del suo discorso). Bella anche la “retromarcia” di Filippo nel post 33. Detta così sembra la classica conclusione alla “volemose bene” ed invece altro non è che la dimostrazione che si può essere civili anche nelle discussioni più accese.

  • Posted 15 Giugno 2011 00:43 0Likes
    by Tak

    Vorrei puntualizzare un fatto riportato erroneamente nel referto che potrebbe fuorviare l’opinione di chi non era presente quella sera (e forse anche del giudice sportivo?spero di no…): non saltavano solamente i fari, bensì anche la luce di tribune, chiosco e spogliatoi. Ora come i dirigenti del timau abbiano potuto scrivere con tale leggerezza nel ricorso una simile sciocchezza mi fa sorgere molte domande, supportate dal fatto che l’episodio era chiaramente legato a cause superiori, prima di arrivare a pensar male si doveva essere alquanto prevenuti. Mi dispiace dirlo, ma penso che questa sentenza vada a minare la lealtà sportiva che ha sempre caratterizzato il nostro campionato.

  • Posted 15 Giugno 2011 10:38 0Likes
    by Doppio Oscar

    non sono un appassionato di calcio, casualmente mi trovo in questo sito e resto stupefatto, per non dire di sasso, davanti a tali argomentazioni. vorrei solo portare ad esempio quanto avviene nel mondo dei rally, dove tutto, e dico tutto, perbacco, viene rigorosamente vagliato con attenzione ai fini regolamentari. orbene, non capisco le rimostranze di taluni personaggi dinanzi ad una sentenza giuridicamente ineccepibile in applicazione di chiare norme regolamentari. vorrei solo precisare che non sono un rallista professionista ma vivo nel mondo dei dilettanti con la medesima passione che tutti voi mettete nel calcio e mai, dico mai, mi verrebbe in mente di contestare una sentenza così ben argomentata o, davvero inconcepibile, tacciare di immoralità coloro che intendono avvalersi delle norme, poste a salvaguardia del regolare svolgimento delle competizioni, per la tutela di un loro diritto. chiudi con un carissimi, per il bene che vi volgio, vi auguro di progredire a livello culturale sportivo…almeno per il minimo sindacale.

  • Posted 15 Giugno 2011 11:52 0Likes
    by La Marinaia

    Beh da persona esterna e non direttamente interessata posso solo dire che la colpa non è mai di uno solo…e in questo caso si può dire che gli ‘zebedei’ vanno sempre in giro in coppia….. (metafora volta a non offendere nessuno,sia chiaro)…inutile accusare di troppa meschinità o di troppo menefreghismo adesso…Perché agli occhi di chi non sa come effettivamente hanno agito le società,dal black out ad ora,appare questo…
    mandi.

  • Posted 15 Giugno 2011 13:26 0Likes
    by Gabriele

    Leggendo il commento Commento 36 mi chiedo come mai nel referto ci sia

    “evidenziando come le problematiche di illuminazione abbiano colpito solo l’impianto di gara e non, per esempio, chiosco e spogliatoi, che hanno sempre ricevuto la fornitura di corrente elettrica” ( alla faccia del … consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo con la mia deposizione mi impegno a dire tutta la verità e a non nascondere nulla di quanto è a mia conoscenza )

  • Posted 15 Giugno 2011 14:29 0Likes
    by bruno contin

    per Tak e Gabriele post nrr. 36 e 39: “”””””””””” Così recitano i due articoli chiave del Regolamento: art.15/1. Noif: Per ottenere l’affiliazione alla F.I.G.C. le società debbono inoltrare al Presidente Federale apposita domanda, sottoscritta dal legale rappresentante e corredata dai seguenti documenti in copia autentica: … c) dichiarazione di disponibilità di un idoneo campo di giuoco.
    art.17/1 C.G.S. La società ritenuta responsabile, anche oggettivamente, di fatti o situazioni che abbiano influito sul regolare svolgimento di una gara o che ne abbiano impedito la regolare effettuazione, è punita con la perdita della gara stessa con il punteggio di 0-3, Corollario a questi principi è quello da sempre assunto dalla CAF per cui ogni società è responsabile della gestione e della praticabilità dell’impianto di gioco indipendentemente da titoli di proprietà eventualmente vantati da terzi (CAF 15.05.1985 in c.u. 26/C), ed in particolare è responsabile del regolare allestimento del proprio campo di giuoco, impianto d’illuminazione compreso (CAF 03.03.1994 C.U. n°.19/C). Punto fermo della CAF è che sulla società ospitante ricade l’obbligo del perfetto allestimento del campo di giuoco e la costante efficienza di tutti i suoi accessori. Ed è notorio che alla CAF ancora oggi gli Organi di Giustizia Sportiva fanno pieno riferimento al fine della corretta interpretazione delle norme e dei principi che reggono la regolare attività federale (salvo che nel frattempo sia intervenuta una sostanziale modifica normativa o una diversa interpretazione della Corte di Giustizia Federale ex art. 31/1 lett.d C.G.S., ovvero di un competente Organo di Giustizia del CONI).””””””””
    buona lettura.

  • Posted 15 Giugno 2011 14:57 0Likes
    by Doppio Oscar

    scusate…riguardo ai post 38 e 39 e altri simili (il nr.5 per esempio è chiaro che non conosce la materia quindi fa uso di un esempio di grande effetto ma non calzante per il caso in questione)…c’è stato un intervento tecnico qualificato successivo alla sera del “fatto” per ripristinare il funzionamento dell’impianto o magicamente il tutto si è risolto da solo.
    Poi…attenzione per il fatto che da una parte la luce mancava mentre da un’altra no bisogna vedere come l’impianto è realizzato e quali protezioni intervengono per disabilitare una parte piuttosto che un’altra e in quali situazioni sono chiamate ad intervenire. Senza conoscere persone e consuetudini del vostro ambiente, pongo evidenza al fatto che non tutte le parti in causa hanno voluto applicare le regole pertanto direi che c’è stata negligenza da parte dei dirigenti che non hanno presentato le controdeduzioni a fronte di un ricorso legittimo e regolamentato. Ammettere una mancanza quando si parla fra persone civili, viene generalmente molto apprezzato e la relazione ci guadagna…non sono in OT vero? mandi fruts 😉

  • Posted 15 Giugno 2011 15:28 0Likes
    by Maurizio Mesaglio

    Vorrei sottolineare alcuni concetti: le associazioni che si affiliano ad una Federazione sportiva hanno gli strumenti statutari per cambiare le regole. Purtroppo, prese da altri problemi, difficilmente se ne avvalgono.
    La linea di confine che tracciano le regole, spesso, sono a filo fra buona e cattiva fede, nel senso che per pochi furbastri si devono fare in modo che non ne possano godere proprio loro. Vorrei concludere affermando che chi si affilia, accetta liberamente le regole del gioco, sia pro che contro, che vanno applicate nel bene e nel male… ecco perché affermo che se il Giudice di Tolmezzo avesse applicato le regole, discutibili, ma non trasgredibili, forse ci sarebbe stato meno malumore… non dimentichiamo, inoltre, che gli ospiti stavano vincendo 2 a 0 … ed erano loro a subire il danno … su questo non vedo parole spese nei commenti …
    Sono assolutamente d’accordo, invece, sul dire che Amaro ha sbagliato a non difendersi … forse bastava, che so, con due righe di Comune o Enel, dimostrare l’esistenza di qualcosa non controllabile nel produrre il fatto …

  • Posted 15 Giugno 2011 15:44 0Likes
    by Davide

    Ricordiamo inoltre che le società sportive non sono le proprietarie dei campi,ma solo i gestori, se il danno è grave risponde il proprietario NON IL GESTORE..
    Per aver dichiarato il falso ( secondo quanto scrive TAK) ad un tribunale, seppur sportivo il dirigente del Timau ha compiuto un illecito amministrativo e PENALE… se l’Amaro fa ricorso ci sarà un processo penale con relativa condanna (c’erano tifosi a testimoniare che luci del chiosco e delle tribune saltavano?) a scontare giorni di carcere, ovviamente commutati in sanzione visto la gravità del fatto, ma volevo far riflettere sul significato di procedura PENALE per una falsa testimonianza cosi becera…

  • Posted 15 Giugno 2011 21:36 0Likes
    by Filippo

    ragazzi, spesso il quadro elettrico dell’impianto di illuminazione non é lo stesso del chiosco e comunque i magnetotermici non possono essere gli stessi!!! I carichi sono ben diversi e i fari dei campi quando si spengono necessitano anche di 20′ prima di ripartire. Se poi i dirigenti dell’amaro ci hanno provato più volte senza successo allora i tempi si allungano. Si chiama “causa di forza maggiore” ma forse la commissione ignora questo aspetto molto tecnico e non giuridico… Mi sembra evidente che il giudice sportivo ha usato il buon senso mentre la commissione si é persa nelle carte federali senza interpretare il problema anche perché l’amaro non era li a difendere le proprie ragioni. Il timau ha fatto ciò che gli consente il regolamento approfittando dell’ingenuità dell’amaro e magari si salverà proprio grazie a questi 3 punti presi a tavolino!

  • Posted 16 Giugno 2011 00:51 0Likes
    by montella

    Credo che in tutto il quadro della situazione ci siano diversi punti da analizzare. Scusate la mia ignoranza ma non avevo mai sentito parlare di un ricorso per questi fatti e non sapevo nemmeno si potesse fare, in ogni caso ritengo il ricorso fatto dal timaucleulis di poco gusto. Indubbiamente se si prende alla lettera il regolamento il ricorso è legittimo, come la sentenza è ineccepibile. Però bisogna considerare che probabilmente chi ha redatto il regolamento non abbia tenuto conto delle condizioni climatiche avverse, infatti per decidere la sentenza viene messo tutto nelle mani di un giudice che deve tenere conto di tutte le cause da cui la società può essere esente. Infatti ritengo che un temporale sia proprio una causa di forza maggiore e quindi non dovrebbe essere imputabile la colpa alla società. Poi il fatto che saltasse solo la corrente dell’impianto di illuminazione e non quella del chiosco non mi sembra una cosa rilevante perchè mi ricordo benissimo che quando a Paularo facevamo allenamento nel campo vecchio molto spesso saltava l’impianto di illuminazione ma non la luce degli spoglatoi… Detto questo io non ero presente alla partita e non so cosa sia realmente successo, ho solo espresso un mio modestissimo parere. per chiudere vorrei solamente fare un appunto alla società amaro per aver preso con troppa leggerezza il ricorso e non essersi presentata alla sentenza. Forse la presenza di qualche dirigente dell’Amaro avrebbe evitato questa spiacevole situazione.. buon carnico a tutti…

  • Posted 16 Giugno 2011 08:34 0Likes
    by geppo il folle

    ….ma ragazzi…l’amaro perdeva 2 a 0….vedete voi!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Posted 16 Giugno 2011 10:56 0Likes
    by Mat2tia

    commento # 46: a Geppo il folle dico di stare zitto perchè chi quella partita l’ha vista e anche documentata, sa bene che il 2 a 0 era molto discutibile per quello che si era visto in campo. Quindi quei puntini e quei punti esclamativi sarcastici puoi tenerli per te per nn dire altro. In ogni caso si sa che giusto o sbagliato sono aggettivi molto relativi in questi casi, quindi è inutile fare un’altro processo.

  • Posted 16 Giugno 2011 11:12 0Likes
    by Cormorano Giallo

    volevo chiedere al sig. Spiluttini, campione di sportività, se con i soldi che risparmierà del ricorso e farà le griglie con la squadra, se inviterà anche i compagnoni dell’Audax e del Val Fella che così generosamente l’anno scorso gli hanno lasciato preziosi punticini per la sua storica vittoria… e poi parliamo del peggio della Serie A….spillo, signori e paoloni???

  • Posted 16 Giugno 2011 12:20 0Likes
    by daniele kravanja

    Ogni tanto mi piacerebbe partecipare al batti-ribatti. Ma ci rinuncio (non avete perso niente, però…) perchè a me piacerebbe sapere con chi sto dibattendo. Dato che almeno il 90 % delle persone che interviene si posta con (più o meno) improbabili nikname, mi limito a leggere senza intervenire. Ciao, Redazione 🙂

  • Posted 16 Giugno 2011 12:31 0Likes
    by Filippo

    Commento #46. Che c’entra il risultato parziale? Potrei darti ragione se l’impianto fosse saltato al ’91! In un tempo puó succedere di tutto…e il calcio è fatto molto di episodi e in pochi minuti un risultato può essere ribaltato.

  • Posted 16 Giugno 2011 13:07 0Likes
    by Renzo Piller

    A mio parere visto il risultato che stava maturando è comprensibile il ricorso del Timaucleulis, un po’ triste visto che giochiamo in un campionato dilettantistico e non in serie A, ma credo che ogni società avrebbe tentato di farlo trovandosi nella situazione del Timau. Saluti

  • Posted 16 Giugno 2011 13:09 0Likes
    by Luca Blasone

    Non volevo più intervenire a commentare, ma non facendolo sembra di voler dar ragione a chi di ragione ne ha veramente poca..Perciò mi sento in dovere di spendere due parole in difesa del mio mister (non che non sappia difendersi da solo..anzi!!) in seguito all’eccelso intervento di tal Cormorano Giallo che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi..A parte il fatto che il tuo commento poco ha a che fare con quanto si sta discutendo in questa pagina, potresti spiegarmi la battuta in merito alle partite contro Audax e Val Fella dell’anno scorso?Speriamo sia solamente una battuta, altrimenti mi devi spiegare..Nessuno ci ha regalato niente, ma proprio niente..e tutto quello che abbiamo ottenuto ce lo siamo guadagnato sul campo!Finiamola con queste insinuazioni povere e di cattivo gusto..Approfitto per ringraziare Spillo e Massimo Di Centa per i complimenti (troppo gentili!).

  • Posted 16 Giugno 2011 13:40 0Likes
    by Paola Segretaria dell'Amaro

    Posso aggiungere che sì, un intervento al quadro elettrico c’è stato e che, se la partita si fosse giocata la sera prima, non ci sarebbero stati problemi dato che era stata disputata una partita di amatori senza nessun problema proprio la sera prima.
    L’Amaro è stato MOLTO sfortunato quella sera….
    Per quello che riguarda ricorsi, contro ricorsi etc… è stato deciso da parte dell’Amaro di non fare nulla….
    Accettate questa decisione presa dalla società. Con il “senno di poi” forse avremmo dovuto fare qualche riga anche noi, ma è sempre più semplice criticare le persone per le decisioni dopo che i fatti sono accaduti, o no?!?!?

  • Posted 16 Giugno 2011 13:43 0Likes
    by claudio allotta

    Cormorano giallo: I° firmati II° mi vergogno per certi commenti III° si è stata l’unica partita da noi persa lo scorso anno ma dopo aver preso 2 pali una traversa ed un rigore negato. Se la giuastizia sportiva ( aggiungo) ha valutato di dare la partita vinta al Timau questi sono problemi che a noi non devono riguardare, ma dare giudizi gratuiti di combine è una cosa del tutto fuori luogo anche perchè se non sbaglio nello spareggio finale i miei paesani dell’Ardita hanno avuto l’occasione di chiudere l’incontro ma purtroppo hanno sbagliato il rigore del 2 a 0 che probabilmente li avrebbero promossi. Mi scuso se sono intervenuto in quanto evito fare interventi ma mi sono sentito in dovere di farlo quanto parte in causa e a difesa di una squadra e di una società che l’anno scorso credo si sia comportata ed abbia avuto dei risultati più cdignitosi

    Allotta Claudio

  • Posted 16 Giugno 2011 14:41 0Likes
    by Gus

    mi pare che adesso stiamo un po’ divagando troppo l’argomento!!!! si è partiti da un ricorso per poi arrivare ad altre partite che non c’entrano niente!!!! mah….. se qlc deve dire qlc lo dica pure ma inerente al fatto in questione le altre cose non c’entrano le dico da estraneo ai fatti e firmatevi!!! un saluto a spillo e forza ardita!!! ciao e buon carnico!!!!
    Gussetti Gianluca

  • Posted 16 Giugno 2011 14:41 0Likes
    by Mat2tia

    CORMORANO GIALLO: sei un insulto ai tuoi neuroni che vengono maltrattati dalla tua perlopiù predominante stupidità!!! Secondo me sei uno a cui brucia il didietro perchè lo scorso anno la promozione l’hai solo annusata per metà tempo e adesso piagnucola e spara cattiverie gratuitamente…e vabbè! (Nota della Redazione: l’argomento riguardante Audax, Cormorani e altri eventuali volatili si chiude qui, visto che siamo fuori tema, come dice giustamente Gianluca)

  • Posted 16 Giugno 2011 17:23 0Likes
    by Danilo

    Arrigo Lunazzi sempre collegato dai campi…

  • Posted 16 Giugno 2011 17:38 0Likes
    by Ricky

    Smettiamola con questi stupidate, è inutile continuare a tirarsi su uno con l’altro su una pagina internet, diamo la parola al campo, come è stato fino ad oggi.
    Rimbocchiamoci le maniche e torniamo al lavoro sul campo che fino a Ottobre ne succederanno molte!!
    In queste occasioni mi dispiace veramente molto non poter dare una grossa mano alla mia attuale Squadra, sia in campo che nello Spogliatoio, con questi fatti si rischia di spezzare il gruppo e innervosire l’ambiente per nulla.
    Accettiamo questo verdetto e torniamo ad andare avanti con lo stesso passo della scorsa settimana che i frutti del lavoro si iniziano a vedere..
    Chi offende o provoca su una pagina Internet vuol dire che non ha il coraggio di farlo di persona, è meglio stare zitti a questo punto.
    Buon Campionato a Tutti e Buona Guarigione a tutti gli Infortunati come me.
    Forza Amaro…

  • Posted 16 Giugno 2011 19:00 0Likes
    by FabioDF

    Contravvenendo alla imposizione della redazione( nota56), per stemperare gli animi io aggiungerei all’argomento che…., se i cormorani sono di Forni Avoltri ( non sono un esperto in ornitologia ma quassù non ne ho mai visti ) allora un saluto al cormorano giallo che vola con l’Amaro …. vai “Padella” e forza Spillo

  • Posted 16 Giugno 2011 19:26 0Likes
    by spillo

    rispondo velocemente al commento numero 48:
    -purtroppo ci hai beccato, ora aspettiamo il verdetto della commissione disciplinare che sicuramente ci darà perso 0-3 a tavolino anche lo spareggio dell’anno scorso così sarete ripescati in seconda categoria e noi eliminati dal campionato carnico e anche da tutti i campionati amatoriali.è vero il prodotto che ha usato il portiere e mio amico Paoloni è lo stesso che ho dato a Moroldo per parare come allo spareggio e alla mia squadra per ribaltare la partita dopo il primo tempo che eravamo addormentati.
    é un prodotto acquistato in Spagna e si chiama COIONEROS magari ti serve la prossima volta per firmarti e per non dire tante eresie

    mandi biel….. e buon campionato a tutti

  • Posted 17 Giugno 2011 15:54 0Likes
    by cristian

    …. Spillo in mezzo a questa esagerata polemica, spero chiusa con il giusto ed equilibrato intervento ufficiale dell’Amaro, questa tua replica mi ha FATTO SGANASCIARE DALLE RISATE!! davvero grande…
    In bocca al lupo per il proseguo del campionato ai vicini di Amaro.

    Cristian

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 201920182017 Altre edizioni