GENTE DI CARNICO: CRISTIAN COMELLI

crisCristian Comelli, in arte Cris D.J. è uno dei personaggi più popolari e di certo più amati in Carnia. Il fatto di saper “unire” due grandi passioni dei giovani come il calcio e la musica è un motivo più che valido per farne una figura di grande notorietà. Diciamo che come D.J. è tra i numero 1, mentre tra i numeri 1 non è certo da top ten (per utilizzare un’espressione che di certo gli sarà cara in tema di classifiche discografiche). Era da un po’ di tempo che volevamo dedicargli il profilo su questa rubrica, ma l’occasione ora era troppo ghiotta per attender ulteriormente: lunedì 3 agosto, infatti, andrà in scena la 4.a edizione del torneo di beneficenza denominato “Tolmezzo for life”. Di questa iniziativa Cris è l’ideatore ed il principale promotore, usando la sua grande capacità di coinvolgimento. Si tratta di un quadrangolare che vedrà impegnate 4 formazioni composte rispettivamente da D.J., dai volontari della protezione civile della Carnia, dai rappresentanti delle forse di Polizia ed infine dai politici (o amministratori, fate voi …) locali. Ambiti eterogenei, quindi, nel quale Cristian ha pescato, perché di fronte alla beneficenza conta solo il cuore. L’idea di organizzare questo tipo di manifestazione gli è venuta dopo aver partecipato in Veneto ad iniziative del genere, una addirittura a Caldogno, paese di Roberto Baggio.
Le sue due carriere si sono sviluppate quasi parallelamente: tra le consolle ha esordito nel 1998 (a 21 anni), mentre la sua collaborazione a Radio Studio Nord è iniziata 2 anni prima: “Picchio Rosso”, “Mirò” e “TNTKamasutra” sono i suoi palcoscenici, ma il contatto della piazza, intesa nel senso vero della parola, cioè di musica all’aperto, è un’emozione sempre nuova.
Tra i pali, invece, tralasciando il settore giovanile lo troviamo con le maglie di Real I.C., Amaro e poi stop, perché le discoteche aprivano per un certo periodo anche la domenica pomeriggio. Un passaggio tra gli Amatori e poi Illegiana e Rapid. La sua avventura nel Real merita un racconto più particolareggiato: era l’anno in cui i biancorossi si salvarono alla penultima giornata, ma seppero vincere la Coppa Carnia. Cris giocò molte partite: era il portiere dell’under ma l’indisponibilità del titolare della prima squadra lo proiettò nel campionato dei grandi. Anzi, in Coppa fu uno dei protagonisti, parando molti rigori, sia durante i tempi regolamentari che nelle serie decisive. A pochi giorni dalla finale, però, l’imprevisto, causa … Zaccheroni. L’Udinese era in ritiro in Carnia ed un pomeriggio durante una serie di partitelle ad Imponzo, il tecnico romagnolo si ritrovò senza portieri. Si avvicinò a Cris e gli chiese se giocava in porta. Ottenuta la riposta affermativa lo schierò tra i pali. Una staffilata di Desideri, però, gli distorse un dito e … ciao ciao finale, a dimostrazione che non sempre i sogni son … Desideri!
Il suo mestiere di DJ lo porta naturalmente a contato coi ragazzi, dei quali non riesce a capire il fatto di non pensare con la propria testa, ma costretti, certi volte a subire, la “logica del gregge”. Sapersi distinguere, insomma, non per primeggiare, ma semplicemente per poter essere protagonisti in positivo della propria vita. Lui ci è riuscito grazie anche a due genitori splendidi: papà Renato, ex portiere della Virtus Tolmezzo (un destino, evidentemente ….), scomparso nel 2001, ma ancora vivo nei ricordi del figlio che su Facebook gli dedica stati carichi di affetto ed emozioni. Di lui Cris ricorda lo sguardo che incrociava quando tornava a casa a tarda notte: occhi negli occhi e poche parole bastavano a Renato per capire come stava il figlio. E poi mamma Giovannina, dolce e presente anche alle partite, non tanto per l’aspetto tecnico, quanto per constatare di persona che Cris non si faccia male.
Portiere e DJ: c’è un filo che lega queste due professioni? Sicuramente: la solitudine del ruolo. Uno tra i pali e l’altro sul palco a guardare gli altri che giocano o ballano, per poi intervenire quando la situazione lo richiede (un tiro o un brano che finisce). Oppure lo spirito di osservazione: il portiere deve guardarsi da avversari che avanzano, mentre il DJ deve stare attento che la gente non scappi, perché vuol dire che la musica potrebbe non piacere. Punti di riferimento: in porta Giovanni Galli, Pagliuca e Neuer. DJ? Uno solo: Marzio Dance, scomparso nell’agosto del 2013. In lui, secondo Cris, la persona e l’artista si fondevano in una perfetta armonia.
Eccolo qua, Cris Dj, faccia da belloccio, anima pulita ed ogni giorno un pensiero per gli altri.

6 Comments

  • Posted 28 Luglio 2015 05:08 0Likes
    by Ferruccio

    Non so se riuscirò a essere spettatore, ma invito tutti gli attori del Rapid a partecipare con le magliette della società a “Tolmezzo for live”, perchè è una lodevole iniziativa benefica e auguro all’amico Cris un grandissimo successo, se lo merita. Bravo Cris, orgogliosi di averti con noi!

  • Posted 28 Luglio 2015 07:11 0Likes
    by walter bugliani

    Grande come sempre Max!..hai tralasciato( suppongo volontariamente) un piccolo dettaglio: i primi ad introdurre Cris nel mondo della radio sono stati quei 3 vecchi sciagurati del Kissene Kleb che tu ben conosci..i quali naturalmente NON rivendicano tale paternità ma che in fondo(ma proprio in fondo eh..) sono contenti di aver dato la possibilità ad una bella persona quale è Cristian, di fare ciò che nella vita aveva sempre voluto, con un merito particolare alla splendida iniziativa benefica oramai consolidatasi con gli anni.

  • Posted 28 Luglio 2015 08:50 0Likes
    by Bruno Tavosanis

    Più che non rivendicarla la paternità, io cerco proprio di nasconderla… 😀 Grande Cris.

  • Posted 28 Luglio 2015 21:58 0Likes
    by diegodc

    … complimenti a Max per gli impeccabili ritratti che fa dei protagonisti del carnico, a Cris dico che è stato un piacere conoscerti qualche anno fa e avere l’onore di lavorare assieme in radio. Persona squisita, sempre pronta a dare una mano agli altri, e la splendida iniziativa che ormai è diventata un appuntamento fisso dell’estate del carnico ne è la dimostrazione… Grande Cris…:)

  • Posted 29 Luglio 2015 10:53 0Likes
    by Cristian

    Ringrazio Massimo anche qui, e ringrazio anche chi ha scritto, ho fatto leggere alla mamma tutto l’articolo e con gli occhi lucidi mi ha detto “che bravo Massimo, tutto quello che ha scritto è vero” un abbraccio a tutti!

  • Posted 29 Luglio 2015 20:20 0Likes
    by Massimo

    Grande Cris, sia per l’iniziativa sia per la squisita disponibilita’ che sempre dimostri. Massimo Quaglia

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 201920182017 Altre edizioni