MOBILIERI-CEDARCHIS, IN CAMPO 18 SCUDETTI

Il Carnico va in campo di sabato alle 17.30, in attesa del turno settimana di martedì prossimo, per poi tornare ancora in campo sabato 15 per la concomitanza con il Raduno Triveneto dell’Ana a Tolmezzo. Prosegue, quindi, questo calendario incalzante, che mette a dura prova i muscoli e le energie dei giocatori. Chissà se dietro ai tanti infortuni muscolare di questo inizio stagione, delle tante goleade e delle prove a volte contraddittorie di una stessa squadra, ci siano proprio questi impegni ripetuti per persone che comunque si allenano ovviamente meno rispetto ai professionisti e vanno a lavorare il giorno dopo.

In Prima categoria il turno sembrerebbe favorevole alla capolista Cavazzo: i campioni sono attesi da un impegno sulla carta abbastanza agevole (si parla di pronostici in relazione al valore e alla classifica dell’Amaro, avversario di turno). In caso di vittoria, la formazione di Chiementin potrebbe prendere ulteriore slancio, visto che le quattro squadre che seguono avranno sfide incrociate.
Il Real, isolatosi al secondo posto dopo il recupero vittorioso col Fusca, riceverà in casa il Villa: per gli uomini di Maisano la sfida di Imponzo potrebbe essere l’ultima occasione per uscire dall’anonimato in cui la squadra si è cacciata dopo il successo di Ovaro, mentre i biancorossi cercheranno punti per confermare una posizione davvero impensata alla vigilia.
In Mobilieri – Cedarchis, il fascino di una sfida piena di tradizione (18 scudetti in due) si mescola ad interessi di classifica allettanti. In attesa di capire come finirà la vicenda Buzzi (l’allenatore ha manifestato alla società l’intenzione di dimettersi), i sutriesi cercheranno di non perdere ulteriore terreno dalla capolista, ma dovranno stare attenti all’entusiasmo ed al pragmatismo dei giallorossi, fin qui davvero bravi.
In chiave lotta salvezza, interessanti ci sembrano la sfide del “Goi” e quella in Curiedi: a Gemona, l’Ovarese sembra già di fronte ad un bivio stagionale mica da poco e per di più rende visita ad un Campagnola arrabbiato per la sconfitta di Osoppo e le squalifiche a tempo rimediate in Coppa.
Delicata anche la sfida tra FuscaTrasaghis, soprattutto per gli arancioni, che vengono da 4 ko consecutivi.
Arta – Nuovo Osoppo è un confronto tra due squadre in salute e soprattutto in fiducia: quel che si dice un match da seguire, insomma. Come Pontebbana – Cercivento, che potrebbe incrinare il morale di chi dovesse uscire battuto.

In Seconda campo principale sarà quello di Villa, dove arriva la lanciatissima Illegiana: i neroverdi hanno la possibilità di allungare ancora, ma la Folgore chiede a questa partita una specie di attestato di maturità.
Il Paluzza, in trasferta a Forni Avoltri, dovrà stare molto attento all’imprevedibile Ardita, ben sapendo però che in caso di successo arrafferebbe punti importanti per accorciare su una o entrambe le formazioni che lo precedono.
La Velox, reduce dall’imprevisto stop di domenica, cerca a Timau l’occasione per un riscatto, ma deve fare i conti con una squadra alla disperata ricerca di punti salvezza, gli stessi che insegue il RavasclettoVerzegnis, in casa dei ragazzi di Di Lena, galvanizzati dall’impresa di Paularo.
Anche la Stella Azzurra, in casa della Val del Lago, vorrebbe dare un senso alle proprie ambizioni di rilancio, ma Biasizzo saprà motivare i suoi, confortato dal pareggio di Paluzza di domenica scorsa.
Detto che sarà il Sappada a riposare, rimane Lauco – Tarvisio, sfida delicata per gli uomini di Menis, perché sull’altopiano fare punti non è mai semplice.
In Terza l’anticipo di venerdì sera tra La Delizia e Ampezzo (ad Ampezzo) ha aperto la giornata, con successo della formazione di Priuso.
Per il resto, delle tre capolista, turno che nasconde insidie: la Moggese attende la visita della Viola (occhio ai giovani di Copetti,imprevedibili e quindi pericolosi), l’Ancora va a Bordano (con i padroni di casa in buono stato di forma), mentre il San Pietro, in casa con l’Edera, sembra quella con il compito più facile, ma dovrà smaltire le scorie del settebello rimediato domenica scorsa.
Il Val Resia potrebbe impreziosire ancora di più la sua già bella classifica, andando a rendere visita ad un Comeglians sempre più frastornato.
Audax – Castello completa il programma, con i fornesi alla ricerca dei loro primi punti.
.
(nella foto i Mobilieri)
Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 201920182017 Altre edizioni