I FATTI DELLA GIORNATA

Thomas Marcocig del Tarvisio, due gol a Verzegnis.
Thomas Marcocig del Tarvisio, due gol a Verzegnis.

PRIMA CATEGORIA
Cavazzo e Villa provano a dare uno scossone al vertice, anche se lo fanno in maniera del tutto differente. Mentre i campioni, infatti, strapazzano nelle ripresa un’Illegiana frastornata ed illusa da un primo tempo giocato con accortezza tattica e concentrazione, il Villa supera la Moggese solo nel finale, quando Di Lenarda (elemento sempre più convincente) e Lancerotto firmano il sorpasso. Le due allungano sul Cedarchis, inchiodato a Pontebba sul paraeggio in un match abbastanza movimentato, con protagonista il direttore di gara Milillo. Cedarchis in 9 e punto quindi da non disperezzare. Frena ancora l’Ovarese (al quarto 1 a 1 consecutivo) di fronte al Campagnola , che conferma in Spin di Chialina una tradizione tutto sommato favorevole in fatto di risultati. Torna al successo anche il Real, che dopo essere andato sotto in casa , con la Velox, recupera e non corre più rischi, riscattando almeno in parte la brutta legnata del turno precedente coi Mobilieri. Quei Mobilieri che perdono tra le mura amiche il derby contro il Paluzza. Segna subito Marciìo De Franceschi e poi i nerazzurri sfiorano più volte il raddoppio, chiudendo addirittura in inferiorità numerica. E chiudiamo col Bordano, squadra di cui ancora non sono emerse tutte le potenzialità che , a occhio, sembrano davvero tante. L’ex Valentino Nimis ne fa addirittura 3 ed i biancorossi si arrampicano in classifica, meritandosi, al momento, il titolo di squadra rivelazione di questo inizio torneo.

SECONDA CATEGORIA
L’Arta opera un altro allungo, scavando un solco di sei punti dal quarto posto. La squadra di Di Lena demolisce il San Pietro, con una dimostrazione di solidità sufficiente a far capire che il primato è evento tutt’altro che occasionale. Alle spalle dei termali, bel successo della Folgore che in “Curiedi” supera il Fusca con un punteggio forse pesante, ma legittimo nella sostanza. La squadra di De Sandre cede alla maggiore esperienza dei biancorossi e deve rimandare i propri progetti di crescita. Al terzo posto troviamo l’Ancora, che, a fari spenti, sta disputando uno scorcio iniziale di stagione oltremodo convincente: la vittoria sull’Audax è importante e ridimensiona la squadra di Craighero, vittima di una discontinuità di rendimento che attualmente ne mortifica le ambizioni. Ancora un passo falso per l’Ardita, battuta a domicilio dal Castello che grazie a due marpioni del gol come Schiratti e Zampa colgono un successo esterno di notevole spessore. Anche il Cercivento vince in trasferta: a Resia i “cirubits” vanno sotto, prima di pareggiare a metà ripresa e cogliere ben oltre il 90’ un successo a quel punto insperato. Riccardo Puntil è il grande protagonista si Sappada – Amaro: il suo poker di gol lancia il Sappada in classifica e spinge l’Amaro al penultimo posto della graduatoria. Ha riposato il Rapid.

TERZA CATEGORIA
Tra i due litiganti gode … la Val del Lago. E’ questo il motivo della giornata, perché Edera e La Delizia fanno pari e la squadra di Fabio Picco (che riposava) si vede accontentata dal risultato che sperava. Tutto sommato, però, il pareggio non scontenta del tutto nemmeno le due contendenti, perché negli scontri diretti l’importante è non perdere. Al vertice irrompe anche il Tarvisio, squadra da seguire con molta attenzione: i biancazzurri vincono a Verzegnis e si propongono di diventare la squadra rivelazione e, chissà, forse qualcosa i più … Cresce, a suon di gol, il Ravascletto dei giovani, che vince in goleada a Lauco e si piazza in una posizione di classifica interessante. Un punto sotto la squadra di Da Pozzo ecco il Comeglians che espugna Rigolato dopo un’altalena di emozioni con Denis Not autore di un doppietta. Emozioni che non sono mancate nemmeno a Gemona, dove Stella Azzurra ed Ampezzo si sono inseguite sino al 90’. Il Timaucleulis, dal canto suo, infila la seconda vittoria consecutiva: con un pizzico di fortuna rimonta lo svantaggio iniziale e supera il Malborghetto, che di certo avrebbe meritato qualcosa di più per il modo in cui aveva interpretato la gara.

7 Comments

  • Posted 3 Giugno 2013 17:42 0Likes
    by Claudio PH

    Piccolo aneddoto da raccontare:
    Incrociando Riccardo Puntil alle prese con pala e picco ieri mattina gli dico,”guarda che questa sera ti voglio vedere in vetta alla classifica cannonieri,visto anche il mega gool segnato alla Folgore, lui ridendo mi dice”Mah vedremo…..”Che esagerato!!!Prendermi proprio così in parola;in ogni caso le premesse per un altro buon campionato del Sappada ci sono tutte.Bravissimi continuate così .

  • Posted 3 Giugno 2013 17:57 0Likes
    by Michele

    Milillo ritirati

  • Posted 5 Giugno 2013 10:24 0Likes
    by gianca

    Mi fa piacere che il Timaucleulis sta rialzando la testa e la vittoria di domenica scorsa ci voleva proprio.
    Chiedo cortesemente a Massimo Mentil, nella moltepricità dei suoi impegni lavorativi e di allenatore, che si ritagli un pomeriggio e ritorni almeno per un attimo a Terzo Tempo.
    Devo segnalare a Mentil che il RINO, non solo svolge tutte le attività per il CEDA di cui lui faceva cenno in trasmissione, ma adesso va anche a correre con i giocatori. L’ho visto correre sulla statale 52bis, all’altezza di Arta, con la divisa della squadra assieme ai suoi atleti. E sulla statale era bene in vista.
    Massimo, aspettiamo con ansia di sentirti alla radio

  • Posted 7 Giugno 2013 07:39 0Likes
    by luca

    Dove sono o che fine hanno fatto gli arbitri di Tolmezzo? Li hanno stancati e un po alla volta se ne vanno portandosi via la loro esperienza e umiltà che dovrebbe essere messa a disposizione delle giovani leve. Purtroppo il signor forgiarini stravede per qualcuno vedasi la giacchetta di nimis benedetti o altri ma con risultati scarsetti. Tolmezzo non chiuderà ma la qualità di questi ultimi due anni è veramente scemata. Sapete cosa dico: rimpiango monfredo.

  • Posted 8 Giugno 2013 03:33 0Likes
    by robi

    condivido caro luca…. a proposito di arbitri….chiedo informazioni….l’osservatore è autorizzato ad entrare nello spogliatoio dell’arbitro appena finita la partita e soprattutto prima che lo stesso abbia consegnato il rapportino di gara?

  • Posted 9 Giugno 2013 06:56 0Likes
    by luca

    Per robi, la risposta alla tua domanda è si. Ciao

  • Posted 9 Giugno 2013 14:41 0Likes
    by Dennis Iob

    Mi preme ricordare che arbitri “carnici” ringraziando la sez. di Gemona ops….. pardon di Tolmezzo, ci ha messo del suo (grazie ai vertici) per allontanare i nostri e avvicinare i raccomandati, anche grazie alle precedenti dirigenze “Monfredo”. Per questo non meravigliamoci di quanto succede, ve lo dice senza alcuna polemica mi auguro!! Un ex che rimpiange un pò i vari” Della Pietra,Cargnelutti Franco,Fedele,Scarsini J.”indimenticato”ecc…….. fino al ritiro di Puntel G,B. potrei continuare ma mi fermo qui. Auguri di un buon campionato a tutti arbitri compreso.

Comments are closed.

Subtitle

Per la tua pubblicità

Some description text for this item

Subtitle

TECHNICAL PARTNER

Some description text for this item

Ufficio PubblicitàRadio Studio Nord e-mail: spot@rsn.itT +39 0433 40690
Redazione Radio Studio Nord e-mail: redazione@carnico.it
Link Utili FIGC Tolmezzo
Precedenti Stagioni 201920182017 Altre edizioni